Torna al forum Canada

Un futuro migliore per la nostra famiglia

Pubblicato in Canada forum

Buongiorno a tutti. Con mio marito, preoccupati per il futuro in Italia di nostro figlio, parliamo spesso di trasferirci all'estero. Il Canada sembra cogliere molti degli aspetti positivi che cerchiamo per il nostro futuro.
Il timore però frena molto...la mia conoscenza scolastica dell'inglese e l'esperienza lavorativa di entrambi non qualificante (io sono impiegata amministrativa e lui funzionario commerciale) ci spaventano un po'.
Qualcuno che magari è partito con la famiglia o con un bagaglio lavorativo come il nostro potrebbe raccontarmi la sua esperienza?
Siamo veramente motivati a cambiare. Non ci spaventa il ricominciare da zero, a patto che ci sia la possibilità, con la buona volontà, di farcela.

  • Vai al profilo di Alessio i.

    pubblicato da  in Canada forum  

    Ciao,
    qual è stato il tuo primo passo?
    Alessio

  • Alessandra Renna

    pubblicato da  in Canada forum  

    Vorrei trasferirmi in Canada e accetto qualsiasi tipo di consiglio per vivere e trovare lavoro.
    Grazie, alessandra

  • Vai al profilo di Giovanna O.

    pubblicato da  in Canada forum  

    Grazie anche a voi in bocca al lupo per tutto, si non é facile, ma a fine mese, dopo due mesi di lontananza, ritorno in Québec :)
    Giovanna

  • Vai al profilo di Lucia Bonvi

    pubblicato da  in Canada forum  

    Ciao Giovanna. No, in realtà per mio marito il francesce è uno scoglio non indifferente. Conosce bene l'inglese, quindi almeno per questo saremmo avvantaggiati. Credo, magari a torto, che l'inglese apra più porte del francese, quindi è la lingua che cercheremo di prediligere cercando una nuova casa all'estero. Grazie comunque dell'idea. Sono sicura che non sia facile avere il marito lontano per così tanto tempo, devi essere una persona molto forte e ti ammiro per questo.

    Buona fortuna per il vostro futuro!

    Lucia

  • Vai al profilo di Giovanna O.

    pubblicato da  in Canada forum  

    E al québec nn ci avete pensato? :) più vicina all'italia, si parla francese, a mio parere più facile dell'inglese..
    Ps mi presento, sono italiana e da un annetto mio marito vive in quebec, da residente permanente, io per il momento sono in italia ( viaggio tra canada e italia in attesa di ottenere il visto come ricongiungimento)., approffittando dei sei mesi di permanenza consentita per restare in canada come turista.
    Non ho trovato notizie riguardanti il ricongiungimento familiare, voi sapete qualcosa? Finora in due mesi ho già ottenuto il certificato di selezione del Quèbec, e ora inizia l attesa più lunga...ho paura che a Roma siano più lenti... :( vorrei comunque avere notizie sui tempi effettivi...
    In bocca al lupo a tutti :)

  • Vai al profilo di Lucia Bonvi

    pubblicato da  in Canada forum  

    @ Lorenzo: in effetti non hai tutti i torti. Forse il freno più grande, soprattutto per mio marito è il pensiero che i suoi genitori possano avere bisogno, quindi andare un po' meno lontano aiuterebbe per quello. però hai ragione quando dici che lo facciamo per guardare avanti e non per avere una "via di fuga" rapida se non dovesse andare bene. Grazie molte per il confronto che mi stai permettendo di avere.
    @ Ambra: beh, che dire...grazie mille! Vedere che tutto sommato i nostri timori non paiono sproporzionati fa bene al cuore. Penso che se i nostri nonni hanno fatto la stessa cosa anni fa, non vedo perchè noi dovremmo avere paura. Loro avevano molte meno possibilità di quelle che ci sono oggi, ma nonostante tutto non si sono arresi, hanno preso il coraggio a due mani e sono partiti.
    In fondo....è per questo che si scambia, per poter avere ed offrire un futuro migliore a chi ci seguirà.
    Sono convinta che poter offrire una vita migliore a mio figlio sia il regalo migliore che possa fargli.

  • pubblicato da  in Canada forum  

    Vi ammiro tanto davvero! Apprezzo tantissimo la vostra forza di volontà e la vostra determinazione nel voler cambiare vita soprattutto per garantire un futuro migliore ai vostri figli...che è la stessa motivazione che ha spinto me e il mio ragazzo a venire a Toronto, dove viviamo da 4 mesi!
    A Toronto si sta bene ma il mondo del lavoro inizia ad essere saturo anche qui, ci sono 6 milioni di persone sui 35 milioni totali in Canada, fuori Toronto dicono sia più facile trovare lavoro e che sia pagato anche meglio perché c'è più richiesta!
    Comunque non mollate che la determinazione porta sempre grandi risultati!

    Ambra

    P.S. Il Canada non è un Paese razzista...è solo un Paese che non fa entrare "cani e porci"...se l'Italia imparasse...

  • Lorenzo Lipreri

    Vancuver

    pubblicato da  Lorenzo Lipreri in Canada forum  

    Ciao Lucia

    Io penso a Vancuver sia perché é la cittá canadese con il clima piú mite sia perchè si legge sia molto bella, organizzata ed una delle cittá al mondo dove la qualitá della vita è migliore.
    Chiaramente questo va a gusti. Anche Toronto è un ottima scelta.
    Ma no sceglierla perchè le ore di volo sono solo 6 o 8 dall'Italia.
    Se parti per rifarti una vita lasciati la vecchia vita alle spalle. Infondo è ad un futuro migliore che guardi, non ad un passato ad una distanza accettabile.
    Almeno io la vedo cosí.

  • Vai al profilo di Lucia Bonvi

    pubblicato da  in Canada forum  

    Grazie per il tuo commento, ogni esperienza o suggerimento, per una mente aperta alle informazioni, è di vitale importanza.
    Valuterò con mio marito il discorso Australia, in fondo basta avere la famiglia con sè e ogni Paese può diventare "casa".

  • pubblicato da  in Canada forum  

    ciao, buongiorno, scusa se mi permeto di fare qualche comentario, sono doppiamente emigrante, dopo tantissimi anni in Italia ho dovuto andare a lavore in UK da tre anni, se avessi pututto avrei scelto Canada o Australia, pero Canada e diventata tropo...razzista ? non so se e' la parola giusta ma lo e' quassi. Tropo rinchiusa a gente di origine latino o mediterraneo direi. Ti auguro fortuna di arrivarci ma fanno il possibile di piuttosto no fartela facile,(Canada) direi te la fano quasi imposibbile. Intanto magari l'Australia a bisgno de gente qualificata e sono un po piu aperti, hanno bisogno di mano d'opera.Entrambi pero ti chieddono il test de lingua IELTS, e meglio si lo fai,ti aprono le porte(Australia), ma l'inglese lo devi parlare.In tanto se hai meno di 35 anni, dall' Australia ti porta lo stesso governo si sei nella S.O.L. skilled orccupation list and C.S.O.L Consolidated Sponsored Occupation List ,lista dei mestieri che loro hanno bisogno,la lista e lungissima, magari hai i requisiti per solicitare andare. ti envio il link :

    http://www.immi.gov.au/skilled/sol/

    In Australia hanno anche una visa per turismo/lavoro di quattro mesi, puoi andare e vedere da te..., nel fratempo puoi cercare lavoro...Rispecto all Canada neanche la lista dei mestieri richiesti per loro sono reuscito a farmi dare, cosi simpatici sono.....COMUNQUE BUONA FORTUNA E LASCIA LA PAURA A CASA, NON TI DA DI MANGGIARE (la paura dico...) i sentieri sono di andata e anche di ritorno se vuoi.....

Pubblica una risposta